Le rughe sono un inestetismo fastidioso, che avviene a seguito dell’invecchiamento cutaneo della pelle. Per eliminare le micro rughe o le rughe profonde, grazie alla tecnologia più avanzata, sono molti i trattamenti che è possibile provare ed utilizzare al meglio.

Il face lift è uno dei trattamenti più utilizzati, meglio conosciuto come Lifting o Ritidectomia, che agisce direttamente sulle rughe di viso e collo, eliminandole e riportando il viso ad una condizione di giovinezza e levigazione naturale.

Che cos’è e come funziona?

Il face lift è un trattamento chirurgico che agisce per migliorare la situazione della pelle cadente ed eliminare le rughe del viso. In questo caso specifico si può denominare mini lifting facciale.

Di norma, si decide di ricorrere ai Face Lift nel momento in cui, la persona non è più contenta del proprio aspetto e vuole donare al proprio viso la tonicità ed elasticità di un tempo.

Il face lift, viene effettuato per:

  • rilassamento cutaneo
  • prime rughe o rughe profonde
  • correggere le imperfezioni del viso, a causa dell’invecchiamento cutaneo
  • tessuti senza vita e senza tonicità

La procedura è realizzata da un chirurgo professionista, che va a fare un’incisione a livello delle tempie (attaccatura dei capelli), prolungata verso il basso – seguendo la linea naturale della pelle. Questo tipo di incisioni, vengono fatte in questo modo al fine di poter nascondere le cicatrici, che si formeranno al termine dell’intervento. Successivamente, il medico dovrà separare i tessuti e andare avanti con delle trazioni, a seconda di quella che sarà la tecnica adottata e scelta, in fase di analisi e colloquio con il paziente.

In alcuni casi, si procede con la tonificazione delle fasce muscolari e la rimozione della cute in eccesso. Una volta che le varie operazioni sono concluse, il medico richiude le incisioni con i punti di sutura. Questo tipo di intervento, può essere fatto in anestesia totale o parziale, a seconda della necessità e tolleranza del paziente.

La durata, di norma è di circa trenta minuti sino ad un massimo di un’ora e mezza. A seconda della tipologia di intervento, può essere richiesto il ricovero, al fine di procedere con l’aspirazione dei liquidi.

Il post operatorio è leggermente fastidioso, a causa di comparsa di gonfiori e dolori, nella zona di interesse, che vengono calmati attraverso la somministrazione di antidolorifici per uso topico ed orale. La risoluzione definitiva, si dovrebbe avere entro un massimo di quattro settimane, con risultati sorprendenti e sempre ben riusciti.